pon 2014-2020 grande

Liceo Classico G.da Fiore - Rende | Sito web ufficiale

ORARIO ESTIVO APERTURA

 

AVVISO 

Si informano gli utenti che la nostra scuola, a partire dal prossimo 15 luglio 2019,  attuerà l’orario estivo, deliberato dal consiglio di Istituto del 18 settembre 2018, del. n.32, restando chiusa di sabato sino al 24 agosto p.v. compreso, sarà altresì chiusa nei gg.14 e 16 agosto.

Per il ricevimento del pubblico saranno rispettati gli orari usuali, ossia ogni giorno dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

Gli uffici di Presidenza saranno aperti al pubblico nei giorni 18, 25 e 31 luglio, 8, 20, 27 agosto  dalle 10.00 alle 12.00.

Rende, 12 luglio 2019

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prof.ssa Eleonora Saia

 

TERMINI ACCETTAZIONE DOMANDE DI MESSA A DISPOSIZIONE MAD A.S.2019-2020

SI PUBBLICA IN ALLEGATO QUANTO INDICATO IN OGGETTO.

 

Allegati:
Scarica questo file (Accettazione MAD.pdf)Accettazione MAD.pdf[ ]41 Kb
 

A.S. 2019/2020 - LIBRI DI TESTO

Prot. 2262 c25

 

Si pubblica quanto indicato in oggetto.

 

Saluto della Preside alla scuola

Rende, 14 giugno 2019

 

Finisce qui.

Una vita fra i banchi, nelle aule, nei corridoi di tante scuole; tanti giorni passati con ragazzi, docenti, collaboratori scolastici, in segreteria; tanti volti incrociati, tante mani strette, tante parole scambiate con i miei compagni di questo viaggio lungo e bellissimo.

E’ opinione comune che le cose belle abbiano breve durata, ma per me non è stato così.

Oltre ogni difficoltà o problema, la mia esperienza scolastica mi ha regalato sempre e comunque la gioia di esserci ogni mattina a condividere una fetta di umanità, di professionalità, di sogni con chi mi circondava.

Non avrei potuto immaginare di più e meglio!

La scuola è parte di me : è nell’anima, nella mente, nel cuore.

 Non sarà né potrà essere mai un ricordo; non sarà né potrà essere mai declinata al passato!

E’ in quel che sono diventata e che sono come persona e , pertanto, è un patrimonio inalienabile di valori, di sentimenti, di affetti, di esperienze, di vissuti!

Non ci può essere, perciò, alcun addio da se stessi né alcuna sensazione di distacco, se non fisico dalle abitudini quotidiane.

I luoghi che contano sono quelli che ciascuno porta con sé, nel cuore: più ci si esercita ad amarli, più si espandono.

Nel mio cuore ci sono tutte le persone che ho conosciuto, che mi hanno dato e a cui ho cercato di dare.

Sono davvero tante: non c’è stato nessuno di quelli incrociati sul cammino della mia vita da cui non ho preso qualcosa, che non mi abbia insegnato qualcosa, che sia passato senza lasciare traccia.

Anche dietro le apparenze più antipatiche, contrappositive ,distanti dal mio modo di pensare e sentire, ho sempre cercato di considerare la persona che avevo di fronte con il suo bagaglio umano, per poter offrire un tentativo di dialogo.

Non presumo assolutamente di esserci riuscita, ma è importante che abbia tentato. Comunque ho dovuto impegnarmi alla pazienza, alla comprensione, alla mediazione. E di ciò ringrazio.

Ringrazio altrettanto tutti quelli che mi hanno regalato un sorriso, una stretta di mano, un abbraccio sincero, una confidenza inaspettata, un’emozione spontanea, il sacrificio del proprio tempo, che poteva essere impiegato altrove e diversamente, l’entusiasmo non tanto per le cose fatte quanto per l’idea di fare altro e di più per gli altri,la capacità di ascoltare, l’ottimismo dell’intelligenza ,la speranza di un domani migliore di oggi,la gioia di ritrovarci dove e come ci eravamo salutati, la certezza di un’alba serena dopo il buio della notte!

Con il passare degli anni la vita mi ha insegnato che tutto ciò di cui abbiamo bisogno per essere felici è già nel palmo della nostra mano, ma spesso non abbiamo il coraggio di vederlo e accettarlo perché guardiamo ad essa con la miriade di orpelli contingenti che importiamo dalla quotidianità: interessi di parte, etichette di facciata, titoli inutili ,ruoli sociali, rapporti frettolosi, convenevoli sterili.

Davvero l’essenziale è invisibile agli occhi!

Ciò che a volte ci rende inquieti non è nelle situazioni che ci circondano o nelle vicissitudini che ci capitano o nelle cose che vorremmo e  non abbiamo: è nel modo di guardare noi stessi e l’universo circostante  pensando più  a ciò che non possediamo che a ciò che ci viene offerto e perdendo di vista ciò che siamo e possiamo dare al mondo,piuttosto che fingere di essere ciò che non saremo mai!

L’uomo è nato per essere imperfetto, non per essere un dio!

Accettare i nostri limiti vuol dire accettare la nostra umanità, riconoscerla nel prossimo e capire che nessuno arriva alla meta da solo, che ha bisogno degli altri per completarsi e che soltanto insieme si può essere felici.

La scuola è comunità : è sintesi di umanità, di speranza, di condivisione; è essere se stessi con gli altri.

Non c’è un primo e un ultimo: ci siamo noi!

Vorrei che, fra i mille ostacoli di questo cammino, questa verità possa accompagnarvi  per gli anni a venire e rimanere nel vostro cuore.

In quel noi, per me, ci siete stati  tutti  come spero di esserci stata  io per voi!

Per una volta non faccio l’appello, basta uno sguardo che parla più di tante frasi, un silenzio che ciascuno , se vorrà, potrà riempire col ricordo di un momento vissuto insieme, che mi auguro sia stato bello.

Un ultimo pensiero, se me lo consentite, va ai miei genitori.

Se sono andata avanti negli studi e nel lavoro lo devo al loro esempio. Mi hanno insegnato tre cose importanti: serietà, dignità, onestà.

Spero,dal profondo del cuore, di averle onorate!

Vi lascio con le mie tre parole magiche, che vado ripetendo forse fino alla nausea, ma che rispecchiano il senso del mio incontro con ciascuno di voi .

Grazie, Scusatemi, Vi voglio bene.

Semplicemente

Eleonora Saia

 

 

Saluto della Preside agli alunni

Rende, 7 giugno 2019

 

 

 

Cari ragazzi,

nel momento in cui lascio la scuola e , insieme agli alunni delle quinte classi, affronto anche io gli esami di maturità ( nel senso letterale del termine!), il mio pensiero va a tutti voi.

Siete sempre stati il faro che ha riempito di luce l’ombra di tutte le giornate, piene di  problemi da affrontare, carte da scrivere,cose da fare,indicando la direzione giusta da prendere , dando senso al nostro agire, colorando con l’arcobaleno delle vostre emozioni la quotidianità.

La vita ci pone sempre davanti a scelte, a volte difficili, ed è lì che bisogna farsi coraggio, rimboccarsi le maniche e ricominciare. Ogni giorno, in ogni occasione, piccola o grande che sia!

Non so cosa mi riserverà il domani, ma non sono triste. So cosa lascio ma so anche quanto valete e che andrete avanti con le vostre forze per scrivere al meglio la storia della vostra vita.

La nostra comunità scolastica ha rappresentato e rappresenta un patrimonio di affetti, di dialogo, di valori, di educazione, di iniziative, di opportunità che non può né deve reggersi sulle spalle di poche persone. Voi tutti, se continuerete a crederci come sinora avete dimostrato, avrete la responsabilità di continuare ad adoperarvi per costruire un progetto di vita, una società e un futuro migliore per voi stessi e per chi vi circonda.

Siatene fieri e datene testimonianza a chi verrà dopo di voi.

Per l’ultima volta la Preside vi lascia un compito difficile ma non impossibile per giovani in gamba quali siete!

Eleonora Saia, invece, vi ringrazia dal profondo del cuore per tutti i momenti vissuti insieme.

Non ha importanza se ci sono state discussioni o momenti di tensione o opinioni differenti: fra generazioni e ruoli diversi è normale e giusto che ciò accada e sono, forse, proprio queste occasioni che insegnano più delle soddisfazioni condivise. Io ho imparato tanto da voi, mettendo in gioco le mie convinzioni, i miei pregiudizi, i miei modelli, il mio carattere, confrontandoli continuamente con i vostri, cercando umanamente di dare il possibile ma ricevendo altrettanto, se non di più, da ciascuno di voi.

Vi ringrazio per il sorriso, a volte evidente altre più nascosto, con cui avete rallegrato le mie giornate distraendomi dal peso delle carte con la spensieratezza della vostra gioventù.

Vi ringrazio per le vostre lacrime, che mi hanno fatto sentire utile in ogni evenienza in cui siete entrati nel mio ufficio per parlare di qualche problema che vi affliggeva e sembrava più grande di voi, cercando aiuto e mostrando fiducia e confidenza nei miei riguardi.

Vi ringrazio per avermi sopportato quando ero io ad entrare nelle vostre aule, catapultandomi come fosse successa la terza guerra mondiale, per qualcosa da discutere che non andava.

Vi ringrazio per il buongiorno giornaliero, ad entrata o uscita dalle lezioni: continuate a dirlo, anche se non dovesse esserci sempre risposta, perché più utile a chi lo dà che a chi lo riceve.

Tanti sono i ricordi di questi anni vissuti assieme, che porterò con me.

Tanti i visi, i nomi, le storie personali che si sono incrociati sulle scale, nelle aule, nelle svariate iniziative che in tutti questi anni  mi hanno avvicinato a voi. Non ha importanza, adesso, distinguere. La ricchezza e la fortuna che mi è capitata sta tutta nel capitale di affetto, che mi avete regalato e che porterò con me, per sempre.

Spero, sinceramente, di avervi trasferito o, magari, fatto solo intuire dietro tutte le responsabilità del mio ruolo e gli affanni quotidiani, quanto mi sono sentita vicina a voi.

Posso solo dirvi, con il sostegno della mia esperienza lunga più di quaranta anni, di quanto sono stata fiera ed orgogliosa di come siete cresciuti, dei vostri comportamenti, dei risultati  prima umani,poi educativi e cognitivi che avete perseguito e raggiunto. E non mi rivolgo solo ai più bravi, ma anche ai miei “ sgarrupati”, come talvolta vi ho apostrofati, con più preoccupazione ed affetto per chi inciampava che , forse,per chi non aveva proprio bisogno della mia mano.

Perché è nei più umili o nei meno considerati che cresce il seme della generosità, della comprensione, dell’altruismo. Talvolta i successi insuperbiscono e portano a solitudine.

Ad onor del vero raramente ciò è capitato; più spesso e ogni volta che c’è stata necessità di aiutare qualcuno, c’era sempre chi si metteva a disposizione.

 

Così come tutta la scuola, che ancora in questo ultimo momento rappresento, deve esservi grata per  la collaborazione offerta in nome e a lustro di tutti noi.

Un particolare saluto va ai maturandi che oggi chiudono un ciclo importante della loro formazione personale, lasciando definitivamente le aule scolastiche. D’ora in avanti dovrete camminare sulle vostre gambe per intraprendere ciascuno il proprio cammino in autonomia e realizzare il proprio progetto di vita. In tutti questi anni avete dimostrato di averne capacità, pure se talvolta qualcuno ne ha dubitato, crescendo giorno dopo giorno con disciplina e sacrificio. Non contano qui i risultati scolastici o i voti: la più bella maturità , che avete già conquistato, è quella di essere pronti ad affrontare il futuro da protagonisti del vostro destino.

La scuola , d’ora in avanti, non sarà solo impegni, scadenze, interrogazioni che , spesso in cima ai vostri pensieri, hanno agitato la quiete giornaliera, ma il ricordo del percorso fatto da quando siete entrati ragazzi , ancora disorientati sulla via dell’adolescenza, ad oggi in cui uscite uomini e donne consapevoli delle prove che vi aspettano e forti a sostenerle con il bagaglio della formazione umana e culturale acquisita. Insieme: ai compagni, ai vostri docenti e al personale scolastico che vi ha portato per mano in questi anni, a tutte quelle piccole e grandi cose fatte che , spero, vi restino nel cuore.

Non vi lascio alcuna raccomandazione non perché non ne abbiate bisogno, poiché tutti , io per prima, abbiamo necessità di rammentare a noi stessi costantemente le idealità,i valori,i modi di essere, emblematici della nostra cultura che abbiamo il dovere di curare costantemente e mai stancarci di perseguire.

 A tutti voi , dalle prime alle ultime classi, un grande abbraccio : vi lascio con un augurio e una certezza.

L’augurio è che riusciate a realizzare nella vostra vita il massimo possibile e ciò che desiderate per voi e per le persone amate, senza scoraggiarvi per le difficoltà che si paleseranno sul vostro cammino e che sono inevitabili, perché ci fanno scoprire la bellezza dell’esistenza e la voglia di vivere; con fiducia nelle vostre capacità, coraggio nell’affrontare le sfide e le scelte che vi attendono,caparbietà nel reclamare i vostri diritti di uomini e di cittadini,con la serena coscienza di aver espletato al meglio i vostri doveri e le responsabilità che vi competono.

 E con il sorriso nel cuore prima che sulle labbra.

Fate che la vostra vita sia piena di sorrisi e non di arrivismo, di superbia, di estraneità all’altro chiunque esso sia. Il sorriso è il segno tangibile della speranza, della gentilezza d’animo, dell’apertura di orizzonti non solo mentali ma soprattutto di cuore, di volontà di costruire insieme un’umanità più giusta,più solidale,più equa,portatrice di pace.

Vi auguro di coltivare i vostri sogni, giorno dopo giorno, nonostante tutto. Cercate di tenere i piedi per terra ma non dimenticate di volgere lo sguardo al cielo con la consapevolezza che dietro ad ogni nube c’è il sole e che ‘’nessuna notte è infinita ‘’!

La certezza è che proprio nel momento in cui smetto di essere la vostra preside potrò, se voi vorrete, e se ne avrete bisogno, comunque e dovunque , essere la vostra amica Eleonora che vi ha voluto bene e tanto ve ne vorrà per sempre.

Buona fortuna e buona vita a tutti!

 

 

Pubblicazione documenti V classi 2019

Agli Studenti

Sede

Si pubblicano di seguito i Documenti  delle classi Quinte ,cosiddetti del 15 maggio,  formulati dai rispettivi consigli di classe per i prossimi Esami di Stato.

Gli allegati ,contenenti le tabelle di correzione delle prove scritte e del colloquio sono uguali per ogni V classe.

 

Adempimenti scrutini finali 2018-19

Prot.        1882 A /19  del 20/05/2019                                                                             Ai    Sigg.  Docenti

Sito web

                                                                                                                                                                Sede 

Oggetto: Adempimenti per la chiusura dell’a.s. 2018/19.

 

Nell’approssimarci alla chiusura dell’ a.s.  si rammentano alle SS.LL. gli impegni ,già programmati, e  gli adempimenti  cui ottemperare ,con la diligenza necessaria a contraddistinguere la delicata fase delle operazioni di scrutinio finale,in cui  è  richiesta la perfezione degli atti formali che accompagnano tutto il lavoro svolto nelle classi durante  l’intero arco dell’a.s.

 

Funzioni strumentali o incaricati

 

Entro il 12/06/2019 tutte le funzioni strumentali e gli assegnatari di compiti extra curricolari sono tenuti a presentare un resoconto dettagliato dell’attività svolta,per iscritto e in duplice copia  esplicitando:

 

  • Incarico ricoperto
  • Durata prevista  e impegni effettivamente svolti con documentazione scritta delle ore e dei gg. impiegati
  • Obiettivi prefissi e obiettivi raggiunti
  • Attività prodotte
  • Considerazioni e suggerimenti per il miglioramento della stessa attività.

Ogni docente dovrà:

1)Consegnare i compiti alla Segreteria Didattica,sig.ra Pina Amato, adeguatamente fascicolati e vistati dagli alunni, entro il 04/06/2019.

2)Consegnare dopo gli scrutini ,con le stesse modalità,entro e non oltre g. 14 giugno p.v. i registri personali, debitamente compilati in ogni loro parte, sbarrati in ogni pagina non usata o a pie’ di pagina e siglati con la propria firma. Si raccomanda di non usare in ogni atto ufficiale bianchetto: si sbarrerà l'errore in modo visibile e si siglerà a fianco con la firma. Nella pagina dei voti alla fine si sbarra, si firma e si pone la data del C.d.C.

3)Firmare i tabelloni finaliil registro generale

4)Preparare e consegnare al Coordinatore di classe entro la data dello scrutinio finale le schede di recupero estivo dell'alunno, complete in ogni loro parte, in duplice copia.

 

 

 

 5)Compilare e consegnare i prospetti dei voti (con le assenze del II quadrimestre e quelle totali) in sede di scrutinio.

6)Produrre in sede di scrutinio e consegnare al Coordinatore di classe duplice copia dei programmi svolti nell'anno, firmati da 3 alunni di classe.

Per le  V classi , la consegna va fatta entro il 31/05/2019 direttamente in Segreteria Didattica alla Sig.ra Ornella  Bossio o  al Sig. Vincenzo Sesti, in tre copie autografe7)Produrre alla Preside in duplice copia entro il 14 /06/’relazione sul lavoro svolto nelle classe (tranne le V ).

       La relazione deve essere unica per ogni docente e riguardare i seguenti punti: consuntivo finale della programmazione svolta nelle classi,eventuali difficoltà incontrate, punti di forza e di debolezza dell’attività svolta,proposte di miglioramento per il prossimo a.s. ed ogni altro utile elemento alla crescita professionale individuale e collettiva della nostra scuola e all’organizzazione dell’attività didattica. 

Ogni coordinatore

1)Rileverà assenze,entrate/uscite fuori orari,note disciplinari singole e collettive sino al 01 giugno p.v.,facendo una sintesi finale chiara e dettagliata in duplice copia dell'intero a.s.,di cui una da consegnare in C.d.C. in sede di scrutinio e l'altra da consegnare alla Preside, sottoscritta con la data di consegna, con la specifica di eventuali casi particolari di patologie prolungate e documentate  oltreché casi di cancellazione di provvedimenti disciplinari già operati dai precedenti C.d.C.

Si ricorda che tale operazione E’ DI ESSENZIALE IMPORTANZA ,ai sensi delle disposizioni vigenti (art. 14 comma 7 DPR 122/09)per l’ammissione alla classe successiva per cui qualsiasi disattenzione o superficialità nella presentazione dei dati oltreché avere rilevanza disciplinare potrà far insorgere contenzioso di cui  risponderà esclusivamente il coordinatore di classe.

 

SCRUTINI  FINALI  di GIUGNO

Sabato  8 GIUGNO  2019

 

13.00

14.00

15.00

16.00

17.00

18.00

1A

2A

1B

2B

1C

2C

 

LUNEDI’  10  GIUGNO  2018

 

8.00

9.00

10.00

11.00

12.00

5A

5B

5C

 5D

5E

 

 

 

14.00

15.00

16.00

17.00

18.00

5 T

1 D

2D

3D

4D

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MARTEDI’  11 GIUGNO 2019

 

8.00

9.00

10.00

11.00

12.00

3A

4A

1E

2E

3B

 

14.00

15.00

16.00

17.00

18.00

4B

1T

2T

3T

4T

 

MERCOLEDI’  12  GIUGNO  2019

 

8.00

9.00

10.00

11.00

12.00

3 F

3E

4E

3C

4C

 

 

VENERDI’  14  GIUGNO  2019

 

ORE

CONTROLLO FINALE DEGLI ATTI

ore 9.30 - 11.30

RIUNIONE DI TUTTI I CONSIGLI DI CLASSE ,PRESIEDUTI DAI RISPETTIVI COORDINATORI DI CLASSE, PER IL CONTROLLO DEGLI ATTI DEGLI SCRUTINI FINALI.

 

SABATO 15  GIUGNO  2019

 

ORE

PUBBLICAZIONE TABELLONI FINALI

ore 11.30-13.30

PUBBLICAZIONE RISULTATI FINALI

 

 

    I   C. di C. di scrutinio finale  avranno  il seguente O.d.G.:

  1. a)Operazioni di scrutinio finale e voto di condotta
  2. b)Certificazione delle competenze di(solo per le II classi)
  3. c)Criteri di attribuzione del credito scolastico (solo per III - IV - V classi)
  4. d)Trascrizione dei voti sui tabelloni, pagelle e registro generale.

 

1)In ogni disciplina  per ogni alunno che presenta allo scrutinio finale un’insufficienza il docente dovrà consegnare in sede di relativo consiglio di classe  la scheda di recupero in duplice copia,debitamente compilata.

Nelle schede di recupero da consegnare agli alunni va posta particolare attenzione sulla necessità di indicare chiaramente non solo la natura e la gravità delle carenze riportate dallo stesso, ma anche i contenuti da ripetere ,la metodologia da applicare e l'obbligo di sostenere gli esami entro le scadenze deliberate dal C.d.D.

 

I modelli si possono ritirare in segreteria didattica dal giorno 06/06/2018.

Entro lo stesso termine sarà disponibile in segreteria didattica un modello per la comunicazione alle famiglie delle valutazioni insufficienti con relativa nota informativa,da consegnare per gli alunni NON AMMESSI,anche questa da produrre in sede di C dC in duplice copia.

 

 

 

 

 

 

2)Nei verbali dello scrutinio finale vanno specificati per i rimandati con insufficienze la/e disciplina/e in cui essa/e si è/sono registrata/e con le rispettive motivazioni e per i non promossi, singolarmente e nominalmente le motivazioni della non promozione attenendosi al profitto registrato e alle voci delle note informative utilizzate durante l'intero corso dell'a.s.,oltreché ad ogni altro elemento utile a illustrare i provvedimenti adottati. Seguire il fac-simile del verbale che sarà fornito ai segretari.

I segretari e i coordinatori di classe ne saranno direttamente responsabili, unitamente ai docenti delle materie interessate e all'intero C.d.C.

3) Per quanto concerne i tabelloni , ogni CdC produrrà  le seguenti copie dei tabelloni finali

a) Classe senza rimandati o bocciati ,n. 3 copie:

 -  Una che servirà da “ brogliaccio” per la discussione degli esiti

-                    Due  ufficiali complete,di cui una da allegare al verbale e l’altra da affiggere

b) Classe con rimandati o bocciati, N. 4 COPIE

-  Una che servirà da “ brogliaccio” per la discussione degli esiti

-                    Due copie complete ( tabellone + quadro delle motivazioni delle insufficienze), di cui una da allegare al verbale e l’altra da consegnare in  Presidenza. Su questi tabelloni i voti positivi vanno scritti in nero e  le insufficienze  vanno scritte in rosso. Sui quadri delle motivazioni delle insufficienze si riportano SOLO le insufficienze,scritte in rosso,e le croci in nero,sia che l’alunno sia rimandato che bocciato.

-                    Una da  affiggere  in cui  per gli alunni con sospensione di giudizio  vanno lasciate in bianco le SOLE caselle corrispondenti alle materie che dovrà riparare ,prima dell’inizio del prossimo a.s.,  e si riporterà la dicitura “ SOSPENSIONE DI GIUDIZIO IN….( MATERIE INSUFFICIENTI), mentre per gli alunni non ammessi saranno sbarrate TUTTE le materie e si riporterà la sola dicitura “NON AMMESSO ALLA CLASSE SUCCESSIVA”

I tabelloni delle III, IV e V classi porteranno in colonna, dopo le materie, la casella del credito scolastico con le singole voci che lo compongono nelle quali va scritto il punteggio assegnato dal C.d.C. e il totale conseguito .

Per gli alunni RIMANDATI l'attribuzione avverrà in sede di scrutinio dopo gli esami di riparazione.

I coordinatori cureranno che ogni atto pubblico abbia la data e ,dove richiesto,la firma di tutti i componenti del CdC.

Poiché tutte le operazioni  impongono una cura doverosa degli atti e dei processi verbali che ad esse si accompagneranno,si fornisce uno specchietto riassuntivo dei compiti connessi alla funzione svolta che vanno ottemperati per una corretta chiusura delle operazioni di scrutinio finale.

Per  tutte le classi  e per ogni disciplina insegnata nella classe ogni docente ,secondo le modalità deliberate nel CdD del 16/05/2019 , compilerà analiticamente TUTTE LE PARTI DEL REGISTRO PERSONALE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA VALUTAZIONE DEI DESCRITTORI DI COMPETENZA  di cittadinanza chiave afferente all’intero percorso curricolare dell’a.s. di riferimento.

 

 

 

 

 

Si ricorda che la valutazione delle competenze trasversali ( cosiddette competenze chiave di cittadinanza) completa la valutazione  degli apprendimenti  dell’alunno in ciascuna disciplina.

I descrittori deliberati dal CdD di inizio a.s. sono i seguenti:

1. Individua gli strumenti di lavoro/studio   adeguati

8.Sa reperire informazioni utili in modo autonomo

2. Arricchisce ed integra le informazioni

9. Comunica in modo logico ed efficace

3. Rispetta le consegne

10.Applica forme/procedure appropriate

4. Rispetta  le regole e i ruoli

11..Comprende messaggio/richiesta individuando dati significativi

5 Rispetta le decisioni della maggioranza

12.Valuta attendibilità/utilità dell’informazione.

6.Rispetta le opinioni altrui

13.Propone soluzioni

7.Riconosce relazioni causa-effetto

14.Riconosce analogie e/o differenze

 

 

Operativamente nel registro personale ( di cui vanno compilati TUTTI i riquadri),nello spazio di incrocio per alunno  riga(nominativo) e colonna ( indicatore) vanno inseriti direttamente i seguenti pesi:

 0 =   quanto descritto nel corrispondente indicatore quasi mai si verifica 

0,5 =  quanto descritto nel corrispondente indicatore  si verifica con discontinuità ( talvolta) 

 1    = quanto descritto nel corrispondente indicatore  si verifica  quasi  sempre

Quindi si riporta,per ogni nominativo, i pesi e  il Totale  (= TOT).

Si  possono verificare i seguenti casi:

  1. 1)Se TOT < 8 ,  allora la valutazione disciplinare RIMARRA’ INVARIATA
  2. 2)8 <=  TOT<=14   ,allora la valutazione disciplinare  sarà aumentata fino a 1 punto.

La certificazione dei percorsi di alternanza scuola –lavoro sarà fatta dai docenti tutor interni di ciascun gruppo ,che a tal fine dovranno consegnare in PRESIDENZA ENTRO E NON OLTRE IL 15 GIUGNO 2019 tutti gli atti inerenti le varie attività e una relazione sintetica su quanto svolto nell’anno.

In particolare:

  • Registri di presenza ( con le firme e le ore fatte dai tutor esterni)
  • Diari di bordo degli alunni
  • Patto formativo degli alunni
  • Programmazione
  • Prodotti finali
  • Verifiche
  • Certificazioni,per ogni alunno,delle competenze,secondo il format da ritirare in segreteria didattica
  • Materiale vario
  • Relazione del tutor sul gruppo,con la specifica delle ore fatte dallo stesso e considerazioni sul lavoro svolto con eventuali suggerimenti di miglioramento dell’attività.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ogni    Coordinatore presiederà a fine seduta deliberativa, in  sostituzione della Preside, tutte le operazioni di trascrizione e di controllo degli atti e dei documenti . In particolare all'inizio del C.d.C riceverà dalla Presidenza:

  1. 1)Registro generale dei voti
  2. 2)Pagelle di classe
  3. 3)Tabelloni dei voti (n. 4 completi e n. 1 in bianco)
  4. 4)Tabelloni per la motivazione delle eventuali insufficienze( n.2)
  5. 5)
  6. 6)Verbale del C.d.C.

Per le II classi ci sarà in aggiunta ai punti precedenti:

7)per attribuzione dei livelli  di competenza raggi

8)Certificati didi Asse

Il Coordinatore alla fine del C.d.C. dovrà riconsegnare il materiale sopra citato ,inserito ordinatamente nel fascicolo della  classe insieme ai seguenti documenti dei singoli Docenti del C.d.C.

a)Prospetti dei voti

b)Schede di recupero per i debiti formativi di ogni alunno in duplice copia, 1 per la scuola e l’altra per la famiglia, per le materie che registrano tali debiti

c)Programmi in duplice copia firmati dagli alunni ( almeno tre)

d)Scheda sintetica dell’intero a.s. del coordinatore unitamente al registro su cui si sono monitorati assenze, entrate/uscite fuori orario,note e quant’altro concerne il comportamento degli allievi,che vaagli atti del CdC.

Nel tabellone va riportata in fondo la DATA del CdC finale  e va controllato che ci siano tutte le firme dei Docenti.

Le schede di recupero per i debiti formativi di ogni alunno, in duplice copia, vanno consegnate entro e non oltre la data di scrutinio al Coordinatore che successivamente lì metterà nel fascicolo di classe .

 Si ricorda che i voti sul registro generale e sulle pagelle vanno scritti in nero. Sui tabelloni finali e su quelli con la motivazione di insufficienza i voto minori di 6/10 vanno trascritti in ROSSO e le “crocette” di motivazione in nero.

Si rammenta inoltre che per i RIMANDATI:

1)   sul registro generale le materie con insufficienze vanno lasciate in bianco e riportate   nella colonna "debito formativo," come pure si sospende per le IV classi l'attribuzione del credito

2) sulle pagelle le materie con insufficienze vanno trascritte nello spazio "annotazioni" e per le classi disi sospende al momento anche l'attribuzione del credito.

 

 

 

3)sui tabelloni l'esito finale si scrive con AMMESSO/NON AMMESSO/Sospensione di giudizio in (Materie in cui è rimandato), a secondo che l'alunno venga promosso alla classe successiva ,non promosso, rimandato.

 

I segretari verbalizzanti troveranno a parte il fac-simile di verbale da utilizzare con tutti i riferimenti di legge. Si consiglia ,comunque ,a tutti di farsene copia dal PC della Vicepresidenza e seguire attentamente le operazioni di scrutinio.

Si rammenta a tutti, perchè non è mai superfluo farlo,che è ASSOLUTAMENTE PROIBITO RIFERIRE AL DI FUORI DEL CDC GLI ESITI DELLE VARIE DELIBERAZIONI COME PURE QUALSIASI PAROLA INTERVENUTA IN QUELLA SEDE FRA I COMPONENTI DEL CDC. La violazione della presente disposizione si configura,infatti,come violazione del segreto d’ufficio ed è di grave pregiudizio alla serenità delle operazioni di scrutinio finale e all’immagine della scuola.

Si raccomanda puntuale adempimento.

A tutti gli auguri di un buon lavoro affinché la chiusura di questo a. s.,  sia l'ulteriore affermazione della coscienziosità e della serietà con cui si è operato al meglio delle nostre possibilità.

 

Rende,20 maggio 2019

                                                                                                                                

                                                                            IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                                                       

                                                                                                                                                                                                                      Eleonora Saia

 

 

CREDITO SCOLASTICO E FORMATIVO A.S.2018-2019

 

PROT. 1645 C/27 DEL 3/05/2019

                                                                                                                                             Ai Docenti

Agli alunni delle classi III-IV-V

Loro Sedi

 

 

 

 

 

Oggetto: Crediti scolastici per l’integrazione del punteggio di ammissione alla classe successiva e/o di presentazione agli Esami di Stato.

 

 

Con l’approssimarsi della chiusura dell’a.s. e delle operazioni di valutazione finale degli apprendimenti si forniscono ,di seguito, gli opportuni chiarimenti sulle procedure di attribuzione del punto di credito e della valutazione del comportamento ( funzionale al computo della media finale) alla luce delle nuove disposizioni del Decr. Leg.vo 62 del 13 aprile 2017, attuativo della Legge 107/2015 e dell’OM 205/2019, regolativa sullo svolgimento dei prossimi Esami di Stato.

 

Criteri di attribuzione del voto di condotta

 

Il CdD , nella seduta del 3 settembre 2018, ha all’unanimità riconfermato il Regolamento di Istituto vigente, il cui estratto viene letto, ad inizio lezioni,e commentato agli alunni per opportuna conoscenza e applicazione.

Per quanto attiene il voto di condotta si riportano, di seguito, i relativi criteri di valutazione parte integrante del Regolamento di Istituto, deliberati dagli OO.CC. competenti:

 

  • Si parte da 10/10
  • Si scala di 1 punto per assenze nel quadrimestre superiori a 20 gg. ( a meno di deroghe sotto indicate)
  • Si scala di 1 punto per entrate e uscite fuori orario (a meno di patologie certificate necessitanti di terapie documentate) superiori a 10 nell’anno.
  • Si scala di 1 punto per ogni provvedimento disciplinare sul registro di classe sottoscritto dalla Presidenza che non comporti sospensioni superiori ai soli effetti disciplinari e di 2 per ogni provvedimento che comporti sospensioni dalle lezioni a tutti gli effetti.
  • Si scala di un 1 punto per ogni 7 (sette) richiami collettivi, sul registro dei professori del CdC.

 

Assenze per la validità dell’ a.s. e deroghe.

 

Per l'anno scolastico 2018/2019 il limite minimo di ore di frequenza e il limite massimo di ore di assenza, nel quadro dell'orario annuale, è fissato, per ogni classe, secondo la seguente tabella:

 

 

 

CLASSI

ORE SETTIMANALI

MONTE ORE ANNUALE

MONTE ORE MINIMO

MASSIMO ORE DI ASSENZA

1 - 2

28*

924

693

231

4

31

1023

771

252

3-5

32*

1056

796

260

* è stata introdotta 1 h in più settimanale di Matematica nel curricolo

 

Sono computate come ore di assenza:

  • assenze per malattia;
  • assenze per motivi familiari o personali;
  • non frequenza in caso di non partecipazione a viaggi di istruzione o a visite guidate;
  • non partecipazione alle attività organizzate in ore curricolari.

 

Non sono computate come ore di assenza:

  • partecipazione ad attività organizzate dalla scuola;
  • partecipazione ad attività di orientamento universitario con certificato di presenza (classi quinte);
  • partecipazione ad esami di certificazione esterna o a concorsi.

 

Deroghe deliberate dal CdD del 10/09/2014 e confermate dal CdD del 01/09/2017:

 

  • Gravi motivi di salute adeguatamente documentati: ricoveri ospedalieri, convalescenza dopo la dimissione del ricovero;
  • Terapie e/o cure programmate;
  • Donazioni di sangue;
    • Partecipazione ad attività sportive e agonistiche organizzate da federazioni riconosciute dal CONI (nota n. 2065 del 2 marzo 2011 della Direzione Generale dello studente, l’integrazione, la partecipazione, la comunicazione);
    • Adesione a confessioni religiose per le quali esistono specifiche intese che considerano il sabato come giorno di riposo Legge n. 516/1988 che recepisce l’Intesa con la Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno;
    • Legge n. 101/1989 sulla regolazione dei rapporti tra lo Stato e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, sulla base dell’Intesa stipulata il 27 febbraio 1987;
  • Scioperi dei mezzi di trasporto documentati;
  • Impegni didattici (stage, orientamento, viaggi d’istruzione, campionati studenteschi, e ogni altra attività inserita nel POF);
  • Partecipazione ad esami di certificazione esterna o a concorso.

 

 

 

 

 

 

 

Nuovo Esame di Stato e sistema dei crediti scolastici.

Prove d’esame

L’esame si articola in due prove scritte (prima e seconda prova) e una orale:

 

Il voto finale resta in centesimi e deriva dalla somma di: credito scolastico (max 40 punti); punteggio prima prova (max 20 punti); punteggio seconda prova (max 20 punti); punteggio colloquio (max 20 punti). Punteggio massimo conseguibile 100/100.

Il punteggio minimo, ai fini del superamento dell’esame, è di 60/100.

Il credito scolastico è un apposito punteggio attribuito ad ogni alunno, nello scrutinio finale di ciascuno degli ultimi tre anni della scuola secondaria superiore. Le modalità di attribuzione del credito scolastico, sono regolate dal corrente a.s. dalle disposizioni, contenute nel Decreto legislativo n. 62 del 13 aprile 2017 e ,per il calcolo del credito anno per anno e di conversione per quello ottenuto dagli alunni delle attuali quarte e quinte classi, dalla tabella ad esso allegata. .

La Commissione di Esame, all’unanimità, può attribuire la lode agli alunni che conseguono il punteggio massimo di 100 punti sulla base di criteri stabiliti dal D.M. n.99/ 2009.

Il Consiglio di Classe attribuisce ad ogni alunno un punteggio per ciascun anno del triennio, in base alla media dei voti finali.

Il punteggio massimo conseguibile come credito scolastico per i tre anni di corso è di 40 punti.

La valutazione del credito scolastico è effettuata secondo la tabella di seguito riportata

 

 

 

                                     Attribuzione del credito ( a regime)

Media dei voti

Credito scolastico – Punti

 

III Anno

IV Anno

V Anno

M < 6

----------------------

-------------------

7-8

M = 6

7-8

8-9

9 -10

6 <M £7

8-9

9-10

10-11

7 <M £8

9-10

10-11

11-12

8 < M £9

10-11

11-12

13-14

 

9 < M £10

 

11-12

12-13

14-15

 

Ai   fini dell’ammissione alla classe successiva , nessun voto può essere inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina, mentre ai soli fini dell’ammissione agli Esami di Stato, con la nuova riforma è   possibile avere una insufficienza in una disciplina o gruppo di discipline ; in tal caso il Consiglio di classe può deliberare con adeguata motivazione l’ammissione agli Esami di Stato ( art. 12 lett. d) decr. leg.vo 62/2017).

In nessun caso il voto di comportamento può essere inferiore a sei decimi. Ai fini della valutazione finale di ciascuno alunno, è richiesta, poi, ai sensi dell’ art. 14, comma7 del DPR 22 Giugno 2009, n.122, la frequenza di almeno tre quarti dell’ orario annuale personalizzato.

 

Nel corrente a.s. 2018-19 la tabella di attribuzione del credito si applica alle terze classi, mentre per le quarte e quinte classi si agirà con la nuova tabella per l’anno corrente e si convertirà il credito già attribuito negli anni precedenti con il vecchio sistema tramite le tabelle di conversione, appositamente predisposte e allegate al decreto citato, che si riportano di seguito.

 

QUARTE CLASSI

 

Credito conseguito in III classe ( a.s. 17/18)

Nuovo credito attribuito per il III anno

3

7

4

8

5

9

6

10

7

11

8

12

 

 

 

QUINTE CLASSI

 

Credito conseguito in III + IV classe ( aa.ss. 16/17 e 17/18)

Nuovo credito attribuito per il III e IV anno ( totale)

6

15

7

16

8

17

9

18

10

19

11

20

12

21

13

22

14

23

15

24

16

25

 

 

Il sistema dei crediti scolastici prepara,perciò, fin dal terzo anno il punteggio di ammissione agli esami di Stato e consiste nel riconoscere oltre al merito, che costituisce la base del punteggio per ogni anno, aspetti importanti del processo formativo: profitto registrato, comportamento, attività svolte a scuola e fuori dell’ambito scolastico, scarto media.

 

L’attribuzione del credito scolastico, secondo i criteri approvati dagli OO.CC. competenti,  scaturisce dalla somma dei seguenti punteggi:

 

  • 0,2 per la frequenza (assenze inferiori a 30 giorni di lezione nell’a.s. tutte giustificate, ossia al max 29 in tutto ;
  • 0,2 per assenza di note disciplinari;
  • 0,2 per entrate ed uscite fuori orario, solo se queste complessivamente sono state inferiori a 10 nell’anno ,ossia al max E+ U complessive = 9 nell’a.s.;
  • 0,4 per partecipazione ad attività extracurricolari organizzate a scuola e/o crediti formativi esterni (esperienze certificate di attività esterne alla scuola concernenti esclusivamente società sportive riconosciute dal CONI, Conservatorio o Istituti Musicali,certificazioni europee di Lingua inglese,attività di Volontariato in associazioni riconosciute almeno a carattere Regionale adeguatamente documentate e dalla durata non inferiore alle 50 ore annue);
  • 0,2 per scarto della media in decimi, compreso tra 0,6 e 0,7 (esempio 7,6 o 7,7);
  • 0,4 per scarto della media in decimi, compreso tra 0,8 e 1 (esempio 7,8 , 7,9 o 8).

 

 

L’arrotondamento ad 1 punto di credito, laddove è necessario, o la sua attribuzione avvengono solo se l’alunno ha totalizzato 0,6 punti di cui almeno 0.4 nei fattori qualificanti il comportamento ed esplicitati nelle prime tre voci del capoverso precedente.

 

 

Tutto ciò premesso , si riportano le disposizioni per la cancellazione totale o parziale delle eventuali note disciplinari ricevute.

 

Al fine di fare maggiore chiarezza si evidenziano i casi seguenti, ribadendo che quando si parla di note disciplinari ci si riferisce ai provvedimenti segnati sul REGISTRO DI CLASSE e vistati da questa Presidenza ( quelli sul registro personale dei docenti sono Richiami) e che la cancellazione è subordinata alla disponibilità,peraltro già dichiarata per il I quadr. , a tramutare N. 1 solo provvedimento in lavoro scolastico.

Sono ESCLUSI dalla possibilità di cancellazione i provvedimenti, assunti in Consiglio di classe, individuali o collettivi, per comportamenti sanzionati per eventi particolari.

 

Numero di Note

Credito

Voto condotta II quadr.

1 nell’a.s.

Non vale

Non vale

2 nel I quadr.

Vale

Non vale

2,1 nel I quadr. e 1 nel II quadr.

Vale

Non vale

2, nel II quadr.

Vale/Non vale (scelta per iscritto)

Nel senso che lo stesso alunno dovrà dichiarare per iscritto se far valere il rimanente (1 provv.)sul credito o sulla condotta.

Vale/Non vale (scelta per iscritto)

 

Idem ( nota a fianco)

3, nel I quadr.

Vale

Non vale

3,nel II quadr.

Vale

Vale

3, sia nel I che nel II

Vale

Non vale solo se 2 sono nel I quadr.

4

Non ne parliamo proprio!

Non ne parliamo proprio!

Altri casi > 4

+ ( leggasi : facciamoci la croce)

+( leggasi : facciamoci la croce)

 

I provvedimenti in discussione possono essere,indistintamente,sia di classe che individuali.

 

 

Per quanto attiene,infine, le domande di riconoscimento del credito interno /esterno per le varie attività si dovrà presentare una formale richiesta ,secondo il modulo allegato alla presente.Lo stesso dovrà essere compilato con la vidimazione ,per conferma, dei responsabili di progettazione e/o attività interna ,approvata nel POF e consegnato IMPROROGABILMENTE ENTRO IL 20 MAGGIO 2019 nella segreteria DIDATTICA, SIG. Sesti V.

Il modulo si può scaricare dal sito o richiedere in segreteria DIDATTICA.

Le attività interne che danno diritto al riconoscimento dello 0,4 di punto sono appresso riportate,con i

Responsabili:

Progetto Orientamento per le terze classi della S.M : prof.ssa Arcuri R.

Laboratorio Teatrale/Musicale : prof.ssa Pietrantoni G.,

Certificazione PET : in lingua inglese:Prof.ssa Colonna A.

Corso FCE: prof.ssa Cuconati S.

Colletta alimentare : prof.ssa Capalbo

Partecipazione ai Giochi Sportivi studenteschi ( Classi In Gioco) : prof. D’Amico V.

Olimpiadi di Matematica , Kangourou della Matematica e Approfondimento discipline matematiche c/o il Dipartimento di Matematica dell’UNICAL: prof.ssa Castellano

Attività nei Musei cittadini: prof.ssa Spina

Progetto Invito alla lettura : prof.ssa Pirrone F.

Concorsi , gare e manifestazioni interne : referenti .

 

Si raccomanda puntuale adempimento.

 

Rende ,3 maggio 2019

                                                                                                                                

                                                                                      IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                           Eleonora Saia

 

Elenco beneficiari Bando legge 62/2000 A.S.2018/2019 - Graduatoria Provvisoria

Prot. n. 1586 C/27 del 30.04.2019

 

In allegato si pubblica la graduatoria provvisoria dei beneficiari legge 62/2000 A.S. 2018-2019

 

Impegni di Maggio 2019

Prot. 1575 A/32 del 29 Aprile 2019

Ai Docenti

Al sito web

 

 

Oggetto : Impegni di maggio 2019.

 

Con la presente si comunicano le date degli incontri , già programmati, che riguarderanno le prossime settimane.

Consigli di Classe

(aperti nella seconda ora di convocazione a tutti i genitori della classe)

 

GIORNO e DATA

ORARIO e CLASSI

ORARIO e

CLASSI

ORARIO e CLASSI

ORARIO e CLASSI

ORARIO e

CLASSI

ORARIO e

CLASSI

Giovedì

2 Maggio

2019

14.30 - 16.30

3 D

15.30 - 17.30

1A

16.30 - 18.30

 

4D

17.30 - 19.30

 

2A

18.30 - 20.30

 

5D

//////

Venerdì

3 Maggio 2019

14.30 - 16.30

3B

15.30 - 17.30

2D

16.30 - 18.30

 

4B

17.30 - 19.30

 

1D

18.30 - 20.30

 

5B

//////

Martedì

7 Maggio 2019

14.30 –16.30

3E

15.30 –17.30

1B

16.30 –18.30

 

4E

17.30 – 19.30

 

2B

18.30 –20.30

 

5E

//////

Giovedì

9 Maggio 2019

14.30 –16.30

3C

15.30 –17.30

1E

16.30 –18.30

 

4C

17.30 – 19.30

 

2E

18.30 –20.30

 

5C

//////

Venerdì

10 Maggio 2019

14.30 –16.30

3A

15.30 –17.30

1C

16.30 –18.30

 

4A

17.30 – 19.30

 

2C

18.30 –20.30

 

5A

//////

Martedì

14 Maggio 2019

14.30 - 16.30

3F

15.30 - 16.30

2T

16.30 - 17.30

 

4T

17.30 - 18.30

 

1T

18.30 –19.30

 

3 T

19.30-20.30

 

       5T

 

I coordinatori di classe avranno molta attenzione a verificare che l’informativa della data esatta e dell’orario di ricevimento genitori, pervenga agli interessati tramite controllo della firma ,per ricevuta,sul libretto di giustificazione alla voce comunicazioni scuola-famiglia.

 

Si ricorda,altresì,che questo è l’ultimo incontro con i genitori prima degli scrutini finali ,per cui è IMPORTANTE che siano fornite in maniera dettagliata le informazioni sugli apprendimenti, sul comportamento e sulle assenze registrate.

L’o.d.g. sarà:

1)Situazione didattico-disciplinare della classesegnalazione dei casi di insufficienza.

2) Verifica della programmazione .

3)Adozioni libri di testo

4)Documento di classe per gli Esami di Stato ( solo nelle V classi): adempimenti

5)Varie ed eventuali.

In merito al terzo punto all’odg nel CdC va verbalizzata l’intenzione di cambiare il testo con le motivazioni dell’inadeguatezza di quello in uso. Solo in CdD dovrà essere presentata adeguata relazione che riporti i punti successivi:

-          Testo in uso : autori,titolo, casa editrice, codice ,prezzo,anni di adozione

-          Motivazioni dell’inadeguatezza del testo in uso

-          Testo da adottare: autori,titolo, casa editrice, codice ,prezzo,anni di adozione

-          Motivazioni della scelta del testo che si propone

La relazione va firmata dai docenti di disciplina.

Per quanto attiene il quarto punto all’odg va preparato il Documento del C.d.C. delle V classi da predisporre per gli Esami di Stato. Tutti i docenti dovranno consegnare al coordinatore di classe la propria relazione entro e non oltre la data fissata per il consiglio di classe su file con carattere Arial 12.La stessa dovrà sviluppare i seguenti punti ( in analogia a quanto fatto negli precedenti):

-          Finalità dell’insegnamento della disciplina nel triennio

-          Obiettivi disciplinari prefissi e obiettivi disciplinari raggiunti

-          Profilo della classe (profitto registrato nell’arco degli ultimi tre/due anni,preparazione ,livello di svolgimento del programma,interesse,impegno ,partecipazione,metodo e assiduità registrate mediamente dalla classe)

-          Verifiche effettuate (n° a quadrimestre,criteri di valutazione,risultati globali)

-          Metodologia applicata e sussidi utilizzati con particolare riguardo alle attività pratiche e di laboratorio

-          Comportamento degli alunni

-          Relazione con la classe e con altre componenti scolastiche(famiglie ,docenti del C.d.C.,altri operatori scolastici).

Il coordinatore di classe,entro la data del consiglio ,curerà la preparazione della parte generale di sintesi delle stesse relazioni che vale come presentazione della classe,avendo cura di inserire anche i progetti e /o le attività cui gli stessi alunni hanno partecipato . Si raccomanda puntuale adempimento affinchè   tutte le scadenze di legge siano rispettate.

 

GIOVEDI’ 16 maggio 2019 si terrà il Collegio dei Docenti dalle ore 16.00 alle ore 18.30.

All’o.d.g. :

  1. 1)Adozione libri di testo
  2. 2)Criteri per le operazioni di valutazione finale.
  3. 3)Criteri per la valutazione di competenze.
  4. 4)Varie ed eventuali.

 

Da lunedì 20 maggio e sino a fine scrutinio finale sarà inibito a qualsiasi genitore parlare con i docenti e la Presidenza , al fine di garantire la massima serenità per le operazioni di valutazione finale.

Si ringrazia della collaborazione e si raccomanda puntuale adempimento.

 

Rende, 29 aprile 2019

 

                                                                                                                                

                                                                    IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                         Eleonora Saia

 

Pagina 1 di 20

amministrazione-trasparente

albo-online

pnsd

fidenia

gdpr logo

Calendario eventi

Luglio 2019
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Ultimi eventi

Nessun evento

Portali scolastici

ministero istruzione

ufficio-scol-cal

scuola-chiaro

sidi

fse

pon in chiaro

indire

 logooriginaleanchor

Altri link

seguici-su-facebook

youtube

 

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy